“Un ritratto è l’immagine di qualcuno che sa di essere fotografato”

Eseguire un ritratto è una “scoperta”, significa attribuire un identità ad un volto, ad una persona di cui non si conosce nulla, o quasi… Non è un semplice “click”; un istantanea fatta a caso e senza senso…quella è una fototessera, un immagine “fredda” … il ritratto è qualcosa di molto più profondo, quasi viscerale, un immagine che “trasmette”… qualcosa di estremamente intimo … Ritratto bambini

E’ stata da sempre la mia fissazione cogliere l’essenza dei soggetti che fotografavo..

Non è stato un esercizio semplice, e non lo è tutt’ora. Questo è un duro esercizio che lo si impara col tempo, non lo si improvvisa. Un ritratto è qualcosa di veramente profondo. Un tesoro prezioso che racchiude tracce della nostra intimità, della nostra identità, della nostra esistenza. Per questo ritengo che, ognuno di noi debba possederne almeno uno, magari da appendere sul caminetto, o magari un ritratto di famiglia da custodire gelosamente. E pensare che un tempo era prassi comune, avere un ritratto di famiglia da tenere custodito come un oggetto prezioso. Una traccia storica della nostra esistenza. La memoria storica del nostro tempo. Quante volte abbiamo aperto il cassetto della nonna e visto quei bei ritratti in bianco e nero che ci hanno portato lontano con la mente… ad altre epoche, indietro negli anni… Perché non continuare questa “tradizione”? Perché, quindi, non lasciare traccia di noi ai nostri figli? … Puoi CONTATTARMI o venitemi a trovare in studio, ne parleremo meglio nel dettaglio e sarò lieto di poterti aiutare.