Non c’è dubbio che tutti noi amiamo scattare foto per rivivere un frammento di tempo meraviglioso, che si tratti di una vacanza, di una festa o di un matrimonio. Ma a che pro scattare delle foto (che non stamperemo MAI…) con uno smartphone ed eclissare la gioia spontanea del momento?

Negli ultimi anni ho visto un numero crescente di matrimoni “tormentati” dall’uso dei social media piuttosto che essere migliorati da esso. Ricordo il giorno in cui vidi il padre della sposa concentrarsi di più sul suo telefono, cercando di catturare un’immagine mentre sua figlia pronunciava il fatidico “Si”. Gli sarebbe mancato per sempre un incredibile momento della sua vita, invece di vederlo attraverso una piccola lente, i dettagli stupendi e le sfumature e le emozioni del momento. Mentre la tecnologia mobile riflette un’era moderna e rende il mondo più accessibile, nel complesso può essere molto invasivo ai matrimoni. Solo per un momento, immagina di non avere una bella immagine della tua zia preferita o della tua migliore amica, perché il loro dispositivo tablet o telefono è apparentemente apposto sul loro viso per tutta la durata delle celebrazioni?

Il matrimonio “Unplugged” (The Unplugged Wedding) …

Ora c’è una tendenza crescente, il matrimonio unplugged o ‘scollegato’; ovvero, rinunciare all’uso di fotocamere con smartphone, tablet e simili a favore delle coppie che chiedono agli ospiti di condividere completamente la propria giornata con loro, liberi dalla tecnologia e che lasciano catturare la giornata soltanto al fotografo professionista.

Se il solo pensiero ti fa sudare freddo, cercando solo di immaginare una “zona senza telefono”, ecco 5 motivi per riuscire con successo e “salvare” il giorno più bello:

  • Prendi spunto dalle celebrità. Quando pronunciano il fatidico “Si” vogliono tutti gli occhi su di loro, non altrove. Quindi, siate come una celebrità e abbiate il vostro momento da “star” con tutti gli occhi degli ospiti su di voi, non sui loro telefoni.

  • Telefoni fastidiosi e macchine fotografiche degli ospiti non ti imbarazzeranno mentre cammini lungo il corridoio, e il tuo fotografo non dovrà “combattere” con gli ospiti per assicurarsi di catturare quei momenti chiave.

  • Vedi tu per prima le tue immagini e non il resto del mondo.

È qualcosa di molto speciale e perché tutti dovrebbero condividere questo momento prima di te o del fotografo professionista che hai ingaggiato e pagato per questo?

  • Le persone effettivamente interagiscono e parlano tra loro!

  • Nessun telefono, nessun Ipad, nessun Wi-Fi vale quanto una grande partecipazione ad un grande evento… il tuo evento!

Pianifica con largo anticipo…

Se non vuoi apparire come un controllore inflessibile è meglio se ti impegni a far conoscere prima le tue intenzioni:

Dì agli ospiti e alla famiglia in anticipo che la giornata sarà ‘scollegata’

Se vuoi che questo approccio funzioni, i tuoi ospiti e i tuoi cari devono saperlo prima piuttosto che durante. Ecco, questo è un modo in cui i social media possono funzionare molto bene, ma ci sono diversi altri modi per far passare alle persone il messaggio. Come per esempio inserirlo nella partecipazione.

È facile trovare modelli per un messaggio scollegato. Ecco un esempio che potresti utilizzare e scrivere sull’invito:

“Vogliamo che tu possa davvero goderti il nostro matrimonio con noi, facendo parte delle risate, delle lacrime, della gioia e della solennità. Abbiamo scelto (inserisci il nome del fotografo) per catturare la storia dei nostri giorni in immagini straordinarie e invitiamo ognuno di voi a essere “scollegato” e ad immergersi completamente al nostro evento. Per aiutarci a fare questo, rispettosamente chiediamo a tutti di lasciare le loro macchine fotografiche, tablet e telefoni cellulari spenti durante l’evento. Saremo felicissimi di condividere con voi le nostre foto del matrimonio quando saranno pronte per la pubblicazione”.

 Puoi anche chiedere al sacerdote o celebrante di aiutarti con un ulteriore annuncio alla cerimonia. La maggior parte sarà fiduciosa di farlo con le proprie parole, ma se si vuole dare loro una guida, ti scrivo un esempio di un messaggio che potrebbe essere utilizzato:

“A nome di (inserite i vostri nomi) siete invitati a questo giorno molto speciale. È molto importante la Vostra partecipazione nelle loro celebrazioni, quindi a questo punto vorrei invitarvi a loro nome di spegnere o disattivare i telefoni e i tablet e tenere il copri obiettivo sul macchine fotografiche. Il loro fotografo lavorerà sodo per catturare l’emozione e la bellezza del giorno, quindi spegnete i telefoni e accendete la Vostra partecipazione! Grazie.”

Annuncia la fine “dell’embargo”…

Una volta giunti al ricevimento puoi, per esempio, fare annunciare dall’animazione la “fine dell’embargo”  

Così il gioco è fatto. Nessun telefono, nessun Ipad, nessuna immagine “fuori luogo” ma solo tante tante emozioni e piena partecipazione al Vostro matrimonio.

Se volete che sia io la persona più adatta a raccontare, con le immagini, il vostro Matrimonio CONTATTATEMI o venitemi a trovare in studio, ne parleremo meglio nel dettaglio e sarò lieto di potervi aiutare … Ogni Matrimonio ha delle particolarità che lo rende unico…